Nel settore dell’home fitness esistono alcuni attrezzi che hanno un duplice scopo, rinforzare muscoli e articolazioni, e al tempo stesso aiutare chi ha sofferto di un infortunio e ha intenzione di recuperare velocemente. In questo campo, la balance board è in assoluto uno degli strumenti più semplici e utili a disposizione sul mercato. Parliamo, infatti, di una tavoletta in semi sospensione che aiuta molto i muscoli e le articolazioni delle caviglie.

L’attrezzo consente di fare degli esercizi molto particolari, votati all’acquisizione di equilibrio e al rinforzo di fibre muscolari altrimenti davvero complesse da allenare. Vediamo dunque come scegliere la balance board, e a cosa serve questo particolare strumento per l’allenamento.

Caratteristiche della Balance Board

La balance board è una tavoletta o pedana generalmente di forma circolare, ma non è raro trovarne anche di forme ottagonali. Alla base di questa tavoletta, si trova una sfera che di fatto ti consente una fase di oscillazione. In pratica, mettendoti sulla balance board e tenendo i piedi sulle estremità della pedana, puoi utilizzarla come leva per oscillare a destra e a sinistra, oppure avanti e indietro. Devi solamente fare forza sulle piante dei piedi, sulle punte oppure sui talloni.

Questi movimenti, uniti alla pedana in semi-sospensione, sono in grado di sollecitare in modo profondo tutti i muscoli del piede e ovviamente le articolazioni delle caviglie.

Tipi di Balance Board

Se vuoi capire come scegliere una balance board, devi innanzitutto sapere che ne esistono di tipologie differenti, quattro per la precisione. Per iniziare, troviamo la rocker board, che rappresenta anche la tipologia più semplice di tavoletta per l’equilibrio. Esiste pure una versione più complessa della rocker, nota come rocker roller board, in questo caso la difficoltà nel tenere la posizione in equilibrio aumenta sensibilmente. La seconda tipologia di balance board è la wobble board, ovvero la pedana mobile più diffusa in assoluto, in questo caso trovi la classica pedana circolare, unita ad un perno sferico fisso. Nel caso precedente, invece, il perno è mobile e alle volte piatto.

Molto particolare la sphere and ring board. Si tratta di una tavola balance usata soprattutto dagli skater, perché di fatto trattasi di uno skate senza ruote, ma montato su una palla delle dimensioni di un pallone da basket, che oscilla e si muove lungo due binari metallici. Facendo avanti e indietro con i piedi, gli skater potenziano l’equilibrio e la padronanza del mezzo. Il quarto e ultimo tipo di balance board è la spring board, anche in questo caso, si tratta di una tavola pensata per gli sportivi, ma stavolta orientata ai surfisti. Questo perché la tavola monta su molle che simulano l’instabilità data dall’acqua.

Come Scegliere una Balance Board

Serve una premessa, le vere balance board, intese nel senso stretto dell’esercizio fisico e della riabilitazione, sono le wobble board. Dunque noi oggi ci concentreremo sugli aspetti che ti serviranno per scegliere questa tipologia di tavola. Vediamo quali sono le caratteristiche che devi considerare. Per iniziare, il materiale che compone la pedana, meglio scegliere materiali plastici di alta qualità, possibilmente dotati di puntelli anti-scivolo. Pure il legno è ottimo, a patto che sia di buona qualità. Anche il fattore marchio è importantissimo: assicurati sempre di comprare una balance board prodotta da una marca affidabile.

La forma conta relativamente, diciamo che potresti trovarti meglio sulle pedane totalmente circolari, su quelle ottagonali o sulle tavole di forma quadrata. Da considerare è anche il diametro, più sarà grande, più opportunità avrai di variare gli esercizi. Contano anche l’altezza da terra, e la portata massima di peso. Tra i materiali puoi anche trovare delle soluzioni alternative come il PVC e il legno laminato. Volendo tirare le somme, una buona balance board potrebbe contenere queste caratteristiche, peso massimo supportato di circa 150 chilogrammi, diametro di 39 o 50 centimetri, superficie in plastica anti scivolo, altezza 8 o 10 centimetri, e forma ottagonale o tonda.

Utilizzo della Balance Board

La balance board viene spesso utilizzata nei centri riabilitativi, in quanto si tratta dello strumento migliore per recuperare da infortuni alla caviglia. Grazie all’oscillazione della tavola, infatti, sei in grado di rinforzare quei muscoli e quei tendini che riguardano piedi e caviglie e ovviamente anche le articolazioni.

Ma la balance board serve pure per migliorare l’equilibrio, la percezione ed il controllo del proprio corpo. Poi la balance board può essere utilizzata anche per altre tipologie di esercizi di home fitness. Per esempio i piegamenti sulle braccia, ma con i palmi sulla tavoletta mobile. Oppure gli addominali crunch con la schiena poggiata sulla balance board. Infine, è efficace a partire dal primo uso, basta solamente restare in equilibrio per allenare i muscoli e le articolazioni delle caviglie.