In questa guida spieghiamo come scegliere una corda per saltare.

La corda per saltare è sicuramente la soluzione migliore per chi desidera dimagrire senza uscire di casa, visto che con poca spesa, il suo costo in genere non supera i 30 euro, è possibile acquistare un attrezzo di facile utilizzo, poco ingombrante e in grado di garantire risultati rapidi e duraturi in termini di perdita peso, tonificazione muscolare, miglioramento di riflessi e agilità.

Scopriamo insieme tutti i fattori da prendere in considerazione nella scelta della corda per saltare.

Tipi di Corda per Saltare

Non tutti lo sanno, ma le corde per saltare possono essere di diverse tipologie. Scopriamo insieme le principali e le loro caratteristiche.

Corda in cotone
Le corde in cotone sono sicuramente quelle più economiche, non a caso vengono utilizzate anche dai bambini. Ulteriori vantaggi sono rappresentati dalla loro leggerezza e maneggevolezza.
Ci sono anche svantaggi. Data la loro leggerezza, nell’utilizzarle è impossibile raggiungere velocità elevate e di conseguenza possono essere impiegate esclusivamente per allenamenti leggeri che non coinvolgono tutti i muscoli del corpo.
Inoltre tendono a rompersi con molta facilità rispetto alle corde più costose che vedremo di seguito e non sono il massimo per quello che concerne l’igiene.
In conclusione, consigliamo di scegliere una corda in cotone a chi è all’inizio e a chi vuole utilizzarla solo per riscaldarsi prima di un allenamento più intenso.

Corda in nylon
Le corde in nylon o in materiale sintetico sono il giusto compresso per chi è alla ricerca di un prodotto di buona qualità a un prezzo non troppo alto.
Nello specifico, questo tipo di corde sono raccomandate a chi inizia, per via della loro invidiabile leggerezza, ma allo stesso tempo possono rivelarsi utili anche agli esperti, perché in grado di raggiungere velocità elevate e di conseguenza garantire allenamenti intensi.
Questo tipo di corda è particolarmente indicata per l’attività aerobica, meno per una di potenziamento. Ecco perché molti modelli all’interno dei manici presentano dei piccoli pesi, in modo da colmare questo limite.
Ovviamente le corde di nylon con i pesi all’interno dei manici hanno un prezzo maggiore rispetto a quelle semplici.
In conclusione, le corde in nylon possono rivelarsi un’ottima scelta, specialmente se munite di pesi, visto che sono in grado di assicurare buone prestazioni a prezzi molto convenienti.

Corda in pelle
Il loro prezzo è molto elevato rispetto alle altre, ma le corde in pelle a livello di prestazioni non temono rivali. Si tratta della soluzione che raccomandiamo a chi desidera eseguire sedute di allenamento maggiormente veloci ed intense, visto che la loro pesantezza permette di raggiungere velocità molto più elevate e di coinvolgere tutti i muscoli del corpo.
Le corde in pelle permettono di ottimizzare i tempi eseguendo attività aerobica ed anaerobica.
Chi è all’inizio farebbe bene a resistere alla tentazione di comprare una corda in pelle, non tanto per la fatica che potrebbe derivare dall’utilizzarne una durante le proprie sedute di allenamento, quando per tutti gli errori che ne deriveranno. Errori impossibili da evitare data la scarsa esperienza che potrebbero finire per provocare seri problemi.
Le corde in pelle non sono di certo a prezzo basso, ma durano molto, non si spezzano e a differenza delle altre tipologie di corda si sporcano e attorcigliano molto più raramente e pulirle e districarle è molto più semplice.

Ricapitolando, le corde in cotone sono quelle più economiche, sono molto leggere e maneggevoli, ma tendono a sporcarsi e a danneggiarsi facilmente e sono adatte ai principianti e a chi desidera impiegarle per eseguire un piccolo riscaldamento prima dell’allenamento. Quelle in nylon, invece, nonostante la loro leggerezza possono essere utilizzate anche da chi desidera allenamenti più intensi, specialmente quando munite di appositi pesi sui manubri. Infine troviamo le corde in pelle, il meglio della categoria, visto che a fronte di un costo maggiore garantiscono risultati migliori.

Comodità della Corda per Saltare

La comodità nel saltare e nell’eseguire l’esercizio in modo agevole è un fattore importante.
Per evitare un’espierienza di allenamento poco confortevole che, nella peggiore delle ipotesi, alla lunga potrebbe persino essere causa di infortuni, durante l’acquisto è fondamentale assicurarsi che la corda abbia la giusta lunghezza, la quale ovviamente dovrà essere proporzionata all’altezza di chi la utilizza.

Risulta essere anche possibile acquistare una corda regolabile, in modo da impostarne la lunghezza di volta in volta a seconda di chi la utilizza o per rendere più difficoltoso l’allenamento. In ogni caso, per stabilire la lunghezza ideale della corda è sufficiente posizionarsi al centro di essa tenendola ferma con un piede, tirare i manici verso l’alto fino ad ottenere la massima estensione. Se la dimensione è giusta, i manici dovrebbero trovarsi all’altezza del torace, in caso contrario bisognerà accorciare la corda.

Anche l’impugnatura, è importante in termini di comodità. Ecco perché raccomandiamo di scegliere manici in grado di garantire un’ottima presa, in questo senso è difficile trovare qualcosa di meglio di quelli di spugna.

Prezzo Corda per Saltare

Come risulta essere facilmente intuibile, la convenienza è un fattore importante.
Con il termine convenienza ci riferiamo al rapporto tra qualità e prezzo della corda scelta. Ovviamente una corda di qualità più elevata offre risultati migliori, ecco perché se si ha già una buona preparazione è consigliabile puntare sui modelli più costosi, anche perché raramente il prezzo di una corda per saltare supera i 30 euro. Un investimento che potrai ammortizzare nel tempo con lunghe sessioni di allenamento visto che una corda per saltare professionale resiste all’usura del tempo.

Chi invece è all’inizio o comunque vede nel salto della corda una sorta di svago, può tranquillamente puntare su un prodotto di fascia medio bassa.

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di vedere, scegliere la corda per saltare è un’operazione che richiede attenzione, visti i diversi aspetti da considerare nella scelta, le varie tipologie di corde presenti sul mercato e i propri obiettivi di allenamento.

Un altro aspetto da considerare è che alcune corde per saltare presentano uno schermo montato sulle impugnature, che permette il conteggio automatico del numero di salti e riporta informazioni utili come il quantitativo di calorie bruciate e la durata dell’allenamento. L’ideale per chi desidera controllare i propri progressi o ha bisogno di una spinta motivazionale in più.

In conclusione, nel ricordare che saltare la corda è il modo più veloce, pratico ed economico per perdere peso, dato che consente di allenarsi in casa propria con modica spesa, per ottenere risultati migliori in termini di tonificazione, consigliamo di abbinare delle sedute di salti ad attività anaerobiche e di non dimenticare mai lo stretching se si esegue il salto con la corda in modo blando, dato che di fatto equivarrà a correre sul posto.