In questa guida spieghiamo come scegliere una cyclette.

Gli elementi da analizzare sono diversi, è quindi importante sapere quali sono le caratteristiche principali da valutare per fare la scelta giusta.

Tipologia Cyclette

Quella relativa al tipo di cyclette scegliere è una domanda veramente importante quando si acquista questo strumento, dato che è la tipologia a determinare il tipo di allenamento che potrai eseguire.

Entrando nello specifico, in funzione del tipo di seduta che adotterai, della struttura della cyclette e del tipo di pedalata eseguibile, verranno coinvolti precisi gruppi muscolari, che, come ovvio che sia, produranno lo sviluppo di differenti zone del corpo con diversi gradi di intensità.

Alla luce di queste considerazioni, vediamo quali sono i tipi di cyclette tra cui puoi scegliere.

Cyclette verticale
Quando si parla di cyclette verticale, si fa riferimento a quella tradizionale, maggiormente diffusa in commercio e più economica e facile da utilizzare.
Questo tipo di attrezzo ti consente di sviluppare soprattutto i muscoli degli arti inferiori, dunque è ciò che fa al caso tuo se intendi tonificare le gambe, dimagrire o hai la necessità di eseguire una riabilitazione fisica. Non a caso la sua struttura ricorda in tutto e per tutto una comune bici da passeggio.

Cyclette orizzontale
Questo tipo di cyclette è meno diffusa ed è conosciuta anche con il nome di recumbent o reclinata. Rispetto ad una cyclette verticale, ti offre una postura molto più comoda, dato che nell’utilizzarla avrai la possibilità di pedalare da sdraiato, visto che ha i pedali davanti.
Questo tipo di cyclette è l’ideale se sei alla ricerca di una seduta confortevole, ti ritrovi a fare i conti con problemi alla schiena e desideri tonificare anche gli addominali durante le tue sessioni di allenamento.

Spin bike
Questo tipo di cyclette è l’ideale se desideri simulare la pedalata delle bici di strada in casa tua. La Spin Bike in genere viene usata da atleti allenati e per lo spinning.
Questo modello di cyclette è l’ideale se desideri eseguire sessioni di allenamento intenso, tuttavia, può essere utilizzata anche da chi è alle prime armi.

Mini bike
Una piccola cyclette in miniatura sprovvista di manubrio che puoi impiegare per tonificare gambe e braccia. Le sue dimensioni ridotte ti permettono di posizionarla anche su un tavolo, in modo da allenare torace e braccia, oppure pedalare in tutta comodità da seduto, magari mentre stai al Pc o guardi la TV sul divano di casa.
Visto che non si tratta di una cyclette a tutti gli effetti, ma di un attrezzo ideale per tonificare, ti consigliamo di acquistare una mini bike se sei hai la necessità di eseguire una riabilitazione o semplicemente desideri eseguire allenamenti leggeri nel tempo libero.

Prestazioni Cyclette

Un altro fattore che devi assolutamente considerare nella scelta di una cyclette sono le prestazioni che questo attrezzo è in grado di garantirti.
Come è facilmente intuibile, le specifiche tecniche di una cyclette vanno a condizionare l’intensità ed ovviamente il tipo di allenamento che potrai eseguire. Per questa ragione dovrai valutare con attenzione questo aspetto prima di acquistare una cyclette, al fine di trovare l’attrezzo più adatto alle tue necessità.

Come è ovvio che sia, la prestazione atletica che può essere realizzata con una cyclette è strettamente connessa al tipo di attrezzo adoperato. Per esempio, le spin bike sono considerate quelle maggiormente impegnative, invece mini bike e recumbent sono reputate alla portata di tutti, adatte anche a chi è poco allenato o ha la necessità di eseguire una riabilitazione muscolare.

Vediamo quali sono i parametri da prendere in considerazione per giudicare le prestazioni di una cyclette.

Livelli di resistenza
Il freno, o la resistenza, di una cyclette è un elemento fondamentale. Grazie a questo è possibile impostare la difficoltà della sessione di allenamento, renderla più agevole o più difficoltosa, a seconda dei propri obiettivi.
Nella quasi totalità dei casi le resistenze si suddividono in livelli che vanno da 1 a 8 o da 1 a 10. Come è facilmente intuibile, maggiore sarà la resistenza, maggiore sarà lo sforzo necessario per portare a termine la seduta di allenamento.
In genere i tipi di resistenza più diffusi in commercio sono i seguenti.
Resistenza meccanica
Questo tipo di resistenza presenta lo svantaggio di essere maggiormente rumorosa, non a caso la troviamo sui modelli più datati e a basso prezzo.
Resistenza magnetica ed elettromagnetica
Questi due tipi di resistenza, disponibili sui modelli di cyclette di fascia medio alta, invece, permettono di muoversi in maniera fluida, senza incorrere in rumori molesti.

Programmi di allenamento impostati
Gli attrezzi maggiormente costosi e dotati di funzionalità avanzata dispongono di una vasta gamma di programmi di allenamento impostati, in modo da permettere anche ad un utente inesperto di eseguire un allenamento mirato.
Entrando nel dettaglio, permettono di scegliere il piano di allenamento desiderato in funzione del quantitativo di calorie che si intende bruciare, oppure la distanza da percorrere, il tempo di allenamento e così via.
In più, la cyclette consiglierà livello di resistenza e velocità in funzione della difficoltà selezionata e del peso di chi si allena.

Informazioni sulla seduta di allenamento
In base al modello di cyclette scelto, sullo schermo sarà possibile visualizzare una lunga serie di dati riguardanti la seduta di allenamento, come, per esempio calorie bruciate, distanza percorsa, tempo rimanente alla conclusione dell’esercizio, velocità mantenuta e rilevazione del battito cardiaco.
La maggioranza delle cyclette che troviamo in commercio, a parte quelle con prezzo più basso, dispongono di sensori che permettono di rilevare il battito cardiaco. In genere questi si trovano sul manubrio della cyclette, al fine di rilevare la frequenza cardiaca dai palmi delle mani.
I modelli più costosi, invece, sono dotati di una fascia cardiaca, che una volta indossata intorno al petto permette alla cyclette di rilevare automaticamente la frequenza cardiaca e visualizzarla sullo schermo dell’attrezzo.

Struttura e Stabilità della Cyclette

Sessioni di allenamento frequenti ed intense sono impossibili da realizzare senza una cyclette dalla struttura solida e stabile, visto che in caso contrario finiresti per mettere a rischio il tuo fiscio. Fatte le dovute premesse, scopriamo nel dettaglio i due elementi che contraddistinguono la struttura di questo attrezzo e che di conseguenza finiscono per determinarne la stabilità.

Peso
Con il peso non si fa riferimento esclusivamente al peso della cyclette, che ovviamente è legato a robustezza e consistenza dei materiali utilizzati per la costruzione, ma anche al peso che l’attrezzo potrà sostenere. Il peso massimo che l’attrezzo può reggere deve essere sempre indicato all’interno della scheda tecnica.
Ovviamente una cyclette in grado di sostenere un peso pari o superiore a 150 chili ti garantirà una maggiore robustezza e stabilità rispetto ad una che può reggere al massimo 100 chili.
A prescindere da ciò, un attrezzo eccessivamente leggero non è in grado di garantirti la giusta stabilità. Ecco perchè se hai in programma di eseguire allenamenti intensi o ti ritrovi ad avere un peso dai 70 chili in su, ti raccomandiamo di non prendere in considerazione l’acquisto di cyclette economiche e di puntare su cyclette più professionali, il cui peso generalmente si attesta fra i 30 ed i 40 chili.

Volano
Il volano è fondamentale per le cyclette verticali, orizzontali e le spin bike. Il volano è semplicemente un disco di metallo agganciato ai pedali al fine di stabilizzare la velocità, con il quale il sistema meccanico della cyclette ruota.
Anche in questo caso, maggiore sarà il peso del volano, maggiore sarà la robustezza e la stabilità della cyclette. Ecco perché le cyclette più economiche hanno un volano che non supera i 7 chili di peso, invece quelle maggiormente costose e professionali dispongono di volani che superano oltre 15 chili.

Comodità Cyclette

Quando si acquista una cyclette non si può fare a meno di valutare il fattore comodità, dato che stiamo parlando di un attrezzo su cui bisognerà rimanere seduti almeno 30 minuti per volta. Una seduta scomoda o una pedalata poco agevole possono compromettere l’efficacia delle sedute di allenamento e finire per spegnere la motivazione. Alla luce di ciò vediamo quali sono gli elementi che fanno in modo che una cyclette risulti estremamente confortevole

Sella e manubrio regolabili
L’opportunità di regolare la distanza e l’altezza di sellino e manubrio presenta due vantaggi,ti Consente di sederti comodamente sulla cyclette in funzione della tua altezza e di pedalare correttamente e fa in modo che la cyclette possa essere impiegata da più persone, anche se queste hanno stature molto differenti fra loro.

Vani porta accessori
Avere sotto mano tutto quello che ci occorre mentre ti alleni sulla tua cyclette è sicuramente quanto di meglio tu possa desiderare. Ecco perché nell’acquisto di una cyclette bisogna considerare se vi sono o meno dei vani porta accessori da utilizzare durante l’allenamento.
Come, per esempio, un vano dove riporre lo smartphone, la bottiglia d’acqua o meglio ancora una borraccia, un gancio per appendere l’asciugamani.

Schermo
La quasi totalità delle cyclette dispongono di uno schermo che visualizza informazioni riguardanti la sessione di allenamento. Ovviamente più costosa sarà la cyclette, più aumenteranno le informazioni disponibili sullo schermo e le sue funzionalità avanzate. Per esempio, alcune cyclette sono dotate di schermo illuminati o con comandi vocali.

A rendere ancora più appagante e confortevole l’impiego della cyclette troviamo alcune funzionalità aggiuntive, come la possibilità di collegare il nostro lettore musicale direttamente ad essa, la possibilità di rinfrescarsi durante l’allenamento grazie ad un ventilatore integrato e così via. Ovviamente si tratta di caratteristiche avanzate che possono essere trovate solo nelle cyclette più costose.

Dimensioni Cyclette

Una domanda che devi porti è quella relativa a quanto spazio hai a disposizione per la cyclette che vuoi acquistare, specialmente se abiti in un comunissimo appartamento e non in una villa. Ovviamente scegliere un prodotto di ridotte dimensioni comporta dei vantaggi in termini di praticità, ma anche delle rinunce in termini di prestazioni e solidità della cyclette.

L’ingrombro dell’attrezzo coinvolge inoltre una lunga serie di elementi da valutare prima dell’acquisto.

Facilità nel trasporto
Una cyclette munita di rotelle sarà molto più semplice da spostare rispetto ad una che non le ha Questo elemento diviene dunque importante, se , per esempio, hai la necessità di spostare spesso la cyclette da una stanza all’altra.

Struttura pieghevole
L’opportunità di chiudere e riporre la cyclette in un piccolo spazio è irrinunciabile se non se ne ha molto a disposizione, di contro, non sarà possibile avere un volano pesante e di conseguenza una cyclette dalla stabilità elevata.

Prezzi Cyclette

Oggi nel decidere quale marca di cyclette non abbiamo che l’imbarazzo della scelta. A prescindere dalle consuete valutazioni, è fondamentale scegliere una marca conosciuta e presente sul mercato da anni. Per iniziare, un marchio conosciuto è una solida garanzia per quanto riguarda la robustezza e la qualità dei materiali, inoltre, in caso di problemi, sarà più semplice trovare pezzi di ricambio e ricevere un’adeguata assistenza. Tra i marchi più conosciuti e con una solida tradizione alle spalle, segnaliamo Technogym, JK, Ultrasport e Diadora Fitness.

Il prezzo di una cyclette può variare a seconda del tipo di caratteristiche che ricerchi. Per esempio le mini bike e le spin bike sono molto più economiche rispetto ad altri modelli, tuttavia non ti consentono di eseguire sedute di allenamento intense. Ecco perché ti consigliamo di valutare attentamente le tue esigenze di allenamento ed in base ad esse, stabilire un budget per l’acquisto della cyclette giusta.