In questa guida spieghiamo come dimagrire con la corda per saltare,

La corda per saltare è un attrezzo semplicissimo da utilizzare, basta solo coordinazione, e il costo non supera 30 euro. Un attrezzo pratico e maneggevole che ti permetterà di perdere peso senza essere costretto ad uscire di casa.

I risultati non tarderanno ad arrivare, in poche settimane, oltre a dimagrire, avrai i muscoli di spalle, braccia, gambe e sedere molto più tonici e molto più fiato. Basti pensare che una persona di sesso maschile del peso di 70 chili tende a bruciare fino a 200 calorie saltando la corda a ritmo medio lento. Non a caso in 20 minuti di salto con la corda è possibile bruciare le stesse calorie di 40 minuti di corsa a piedi.

Fatte le dovute premesse, scopriamo tutti gli aspetti da prendere in considerazione per perdere peso con la corda per saltare e garantirsi un allenamento in grado di apportare benefici sul lungo periodo.

La prima cosa che devi fare, per evitare cadute che potrebbero dar3 seguito a infortuni e allenamenti poco efficaci in termini di dimagrimento e tonificazione, è regolare la corda in base alla tua altezza.

Una volta regolata la corda, puoi iniziare da subito a perdere peso saltellando. L’ideale sarebbe riuscire a saltare con la corda per almeno 35 minuti consecutivi tutti i giorni. Con questa frequenza e durata di allenamento, in genere è possibile perdere da 1 a 2 chili a settimana, ovviamente molto dipenderà dalla corporatura e dall’intensità dell’allenamento, senza particolari rinunce a tavola.

Per quanto riguarda la postura, è importante tenere conto dei seguenti elementi.
-Allineare colonna vertebrale, testa e collo.
-Contrarre leggermente gli addominali.
-Spalle basse, gomiti poco distanti dal corpo e avambracci quasi a novanta gradi rispetto alle braccia. Le mani dovranno sempre trovarsi leggermente più avanti del bacino.
-Saltare in punta di piedi molleggiando sulle ginocchia.

Vediamo alcuni esercizi per dimagrire con la corda per saltare
Saltelli a piedi uniti
La maggioranza di chi salta la corda adotta questo stile, vista la sua semplicità di esecuzione. Braccia leggermente aperte, piedi uniti o quasi, manubri saldi nelle mani, corda dietro ai piedi. Ti basterà muovere i polsi per fare girare la corda avanti e indietro. Nel saltare dovrai ricordarti di tenere i piedi uniti e sollevare leggermente i talloni dal suolo.

Saltelli a piedi alternati
Se hai già dimestichezza con la corda, o comunque una buona coordinazione, potresti provare ad allenarti con essa eseguendo dei saltelli a piedi alternati.

Salto laterale
Il salto lateriale consiste nel saltare la corda a piedi uniti, ma cambiando punto di atterraggio. Alterna sinistra e destra.

Salto di corsa
Se ti piace la corsa, potresti abbinare entrambe le attività portando con te la corda durante le tue sessioni di running. Saltando correndo aumenterai la tua soglia aerobica e brucerai molti più grassi.
Ovviamente se sei in movimento dovrai fare molta attenzione, specialmente se sei molto stanco, data l’elevata difficoltà. Tuttavia questo tipo di esercizio, oltre a donarti una forma migliore, ti permetterà di raggiungere una migliore capacità di coordinazione.

Salto doppio
Il salto doppio non è alla portata di tutti visto che con un solo salto bisognerà eseguire due giri di corda, pertanto ti invitiamo a provarlo solo una volta che avrai raggiunto il massimo della forma o comunque una discreta abilità nel saltare la corda.

Come hai avuto modo di leggere in questa breve guida, saltare con la corda ti permetterà di ritrovare in poco tempo la forma perduta e tonificare il corpo, migliorare la tua coordinazione e la tua capacità cardiovascolare. Non ti resta dunque che acquistare una corda adatta alla tua altezza e iniziare sin da subito a saltare.