In questa guida spieghiamo come scegliere una spin bike.

Se hai già scatenato la rabbia dell’istruttore della tua palestra chiamando cyclette una spin bike, ormai saprai che, anche se simile, questo attrezzo presenta differenze sostanziali. Come avrai avuto modo di notare nell’utilizzare sia una cyclette che una spin bike, la differenza principale è da individuare nella postura che assumi nel corso della pedalata. Non potrebbe essere altrimenti visto che nella cyclette i pedali sono inseriti sul volano e la schiena mantiene una postura eretta nel corso della seduta di allenamento, mentre nella spin bike la posizione che assumi durante l’allenamento ricorda quella che si ha con la bici da corsa ed il volano è collegato ai pedali attraverso un sistema di trasmissione.

Questa differenza sostanziale da una parte si rivela un indubbio vantaggio, dato che ti permette di effettuare una seduta di allenamento molto più intensa grazie al coinvolgimento simultaneo dei muscoli della schiena e delle spalle, dall’altra composta dei rischi. allenandoti con una spin bike. Se non la utilizzi nel modo corretto, hai maggiori probabilità di fare i conti con infortuni.
Fatte le dovute premesse, vediamo i fattori che devi assolutamente prendere in considerazione per compiere un acquisto consapevole.

Struttura della Spin Bike

Nella scelta di una spin bike, attrezzo conosciuto anche con il nome di fit bike ed indoor bike, dovrai valutare con attenzione anche dei fattori strutturali connessi al sistema di trasmissione.

Volano
Il volano è un disco che viene fatto ruotare quando si pedala e garantisce stabilità alla spin bike. Ovviamente, maggiore sarà il suo peso, maggiore sarà la stabilità e la fluidità dell’attrezzo durante la seduta di allenamento.
Il peso del volano in genere va da un minimo di 15 chili ad un massimo di 30 chili. La maggioranza delle spin bike presenta un volano con un peso che oscilla fra i 20 ed i 25 chili.

Trasmissione
Il trasferimento del movimento dai pedali al volano viene garantito da un apposito sistema di trasmissione a cinghia o a catena. La quasi totalità delle spin bike, in modo particolare quelle economiche e che presentano una struttura leggera, sono provviste di un sistema di trasmissione a catena.
Il sistema di trasmissione a catena necessita di una manutenzione più accurata e di esser lubrificato più frequentemente. In conseguenza di questo, se il budget te lo consente, ti consigliamo di scegliere un sistema di trasmissione a cinghia.
Il sistema di trasmissione a cinghia è molto meno rumoroso e non necessita di una manutenzione costante.

Scatto
Anche lo scatto differisce, puoi trovare fit bike a scatto fisso o a scatto libero.
Nelle spin bike a scatto fisso, movimento dei pedali e volano sono strettamente connessi e una volta terminata la sessione di allenamento e posati in piedi in terra, i pedali continueranno a ruotare fino all’esaurimento del movimento di inerzia generato dal volano.
Questo tipo di soluzione è l’ideale se durante le tue sessioni di spinning hai intenzione di alzarti in piedi sui pedali. Ovviamente il rischio di farti male nello scendere dalla spin bike è molto più alto, specialmente se il volano ha un peso elevato. Ecco perché in questo caso ti consigliamo di acquistare una fit bike munita di freno di emergenza, in grado di arrestare di colpo il movimento di inerzia del volano e di conseguenza dei pedali, qualora sia necessario.
Nelle spin bike dotate di scatto libero, invece, tutto ciò non avviene, i pedali smetteranno di muoversi non appena terminerai la pedalata, anche se il volano continuerà a ruotare.
Potrai scendere dalla spin bike senza correre il rischio di farti male, di contro, se vorrai pedalare in piedi sui pedali troverai molta più difficoltà, dato che la pedalata sarà meno fluida.

Allenamento con la Spin Bike

Ti abbiamo già anticipato che le indoor bike ti permettono di beneficiare di un allenamento maggiormente intenso rispetto alle comuni cyclette, ecco perché spesso e volentieri vengono utilizzate anche dai ciclisti agonisti per la preparazione atletica durante l’inverno.

Bisogna però fare le dovute distinzioni, visto che ogni spin bike presenta caratteristiche differenti. Alcuni modelli si contraddistinguono per la loro elevata versatilità e sono l’ideale per le sedute di allenamento in palestra, visto che sono in grado di soddisfare sia le esigenze dei soggetti più allenati che di quelli alle prime armi.
Altri modelli, invece, sono studiati per gli atleti che desiderano ottenere il massimo dalle loro sedute di allenamento all’interno della propria casa.
Vediamo quali sono le caratteristiche di una spin bike che devi valutare per capire il tipo di allenamento che potrai eseguire.

Resistenza
Come risulta essere facilmente intuibile, per resistenza si intende il sistema di frenaggio che ostacolerà la forza da te esercitata nel corso dell’allenamento con l’obiettivo di aumentare i tuoi sforzi e di conseguenza, ottenere maggiori risultati.
Anche le resistenze differiscono per tipologie. Tra le più comuni troviamo quelle magnetiche, meccaniche ed elettromagnetiche.

Resistenza magnetica
Questo tipo di resistenza può essere regolata mediante lo schermo o mediante la vite del regolatore. Il sistema di frenaggio è composto da due magneti che, una volta avvicinati al volano, eserciteranno una forza di attrazione più intensa su questo, pertanto dovrai compiere uno sforzo considerevole per contrastarla.

Resistenza meccanica
La resistenza meccanica ti permette di regolare l’intensità mediante una manopola che si trova poco distante dal manubrio, pertanto può essere raggiunta senza difficoltà anche nel corso della seduta di allenamento. Il freno invece è composto da un tampone o una cinghia che andranno ad arrestare in modo meccanico il movimento del volano.

Resistenza elettromagnetica
Questa soluzione è molto più rara ed ovviamente costosa, visto che si tratta di una soluzione tecnologicamente avanzata, in cui resistenza è regolata da un campo magnetico che varierà di ampiezza in base a quanto da te impostato.

Ovviamente ti consigliamo di scegliere una spin bike dotata di resistenza elettromagnetica o magnetica, dato che oltre ad essere molto più silenziose di quelle meccaniche, ti consentiranno di beneficiare di una migliore fluidità nei movimenti.

Info sull’allenamento
I modelli provvisti di schermo, nella maggioranza dei casi, non ti permettono esclusivamente di regolare digitalmente la resistenza, ma ti forniscono anche numerosi dati sulla tua seduta di allenamento, come durata, calorie bruciate, distanza percorsa e velocità della pedalata.
Contrariamente alle cyclette, invece, è molto raro che una spin bike sia dotata di programmi di allenamento impostati, pertanto sarai tu a personalizzare il tuo programma di allenamento e a impostare la durata dello stesso.

Rilevamento del battito cardiaco
La quasi totalità delle fit bike è munita di un sistema che ti permette di rilevare il battito in modo da darti la possibilità di monitorare efficacemente la frequenza cardiaca nel corso dell’allenamento. Il monitoraggio del battito può avere luogo mediante due sistemi, sensori palmari posizionati sul manubrio oppure, in alternativa, mediante una fascia cardiaca dotata di trasmettitore wireless che ovviamente dovrai indossare sul torace. Ti consigliamo questa soluzione, perché potrai rilevare la frequenza cardiaca allenandoti liberamente senza essere costretto a tenere la medesima posizione durante tutta la sessione di allenamento.

Comodità della Spin Bike

Molti tendono a sottovalutare questo aspetto, ma la comodità durante l’allenamento è fondamentale, dato che va ad incidere sulla qualità di questo e alla lunga, anche sulla costanza.
Detto in modo semplice, non è utile avere una spin bike dotata di tecnologie all’ultimo grido, se poi ti ritrovi a dover fare i conti con una posizione scomoda mentre pedali.

A questo proposito ti ricordiamo che la postura da adottare su una spin bike è simile a quella di una bici da corsa. Una postura che va a sollecitare in modo considerevole anche i muscoli della schiena, del collo e delle spalle, ecco perché è importante che tu scelga una spin bike che ti dia la possibilità di regolare le diverse componenti in funzione delle tue necessità. Ma vediamo nel dettaglio gli aspetti a cui dovrai prestare la massima attenzione.

Manubrio e sellino
Entrambi dovranno essere regolabili, in modo che ti permettano di impostare l’altezza del sellino a te più adeguata e la distanza tra questo ed il manubrio. Oltre alla schiena, che non dovrai curvare in modo eccessivo e distendere troppo, è anche fondamentale che le ginocchia non si distendano troppo. Tra l’altro non puoi fare a meno dell’opportunità di regolare manubrio e sellino se non sei l’unico ad utilizzare la spin bike, specialmente se gli altri utilizzatori sono più alti o più bassi di te.

Sella ergonomica
Vista la particolare postura che dovrai assumere mentre pedali, se acquisti una spin bike priva di una sella ergonomica rischi di sollecitare eccessivamente la zona di appoggio.
La sella deve avere una forma stretta ed allungata ed essere provvista di una scanalatura nella parte centrale.

Pedali
I pedali muniti di un sistema di blocco per i piedi permettono di trovare in maniera più agevole la posizione corretta del piede sul pedale e di preservarla nel corso dell’allenamento.

Porta accessori
Anche se a prima impressione potrebbero sembrare facoltativi, la presenza di agganci porta accessori ti permette di migliorare in maniera considerevole la tua esperienza di allenamento.
Il più diffuso è il porta borraccia, ma in genere le spin bike sono dotati anche di ganci per l’asciugamano o appositi sostegni per smartphone e tablet.
Grazie ad essi potrai avere a portata di mano tutto quello che ti occorre senza essere costretto ad interrompere l’allenamento in caso di necessità.

Schermo
Lo schermo di una spin bike dovrebbe permetterti di leggere agevolmente i dati e avere comandi rapidi ed intuitivi.

Peso e Dimensioni di una Spin Bike

Altri due fattori che devi assolutamente prendere in considerazione nella scelta della spin bike sono il peso e l’ingombro di questa. Non potrebbe essere altrimenti, visto che stiamo parlando di un attrezzo piuttosto voluminoso e di un certo peso. Di conseguenza, prima di procedere all’acquisto, devi assolutamente valutare dove collocherai la spin bike e quanto potrebbe essere difficile spostarla in caso di necessità.

Senza contare che peso ed ingombro sono due fattori che ti consentono di valutare l’effettiva solidità dell’attrezzo, modelli eccessivamente leggeri e dalle dimensioni ridotte potrebbero avere problemi di stabilità e di tenuta.
In conseguenza di questo, vediamo tutti gli aspetti che devi prendere in considerazione riguardo peso ed ingombro di una spin bike.

Peso
Con il termine peso facciamo riferimento sia al peso dell’attrezzo che a quello massimo che può reggere. Due dati dipendenti l’uno dall’altro, visto la solidità di una spin bike va ad influenzare pure il peso che può reggere.
Queste informazioni sono sempre indicate all’interno della scheda tecnica dell’attrezzo e devi assolutamente prestarci la massima attenzione, specialmente se hai un certo peso.
Di solito le spin bike possono sorreggere fino ad un massimo di 130 chili, anche se non mancano modelli in grado di supportare pesi oltre i 150 chili e presentano un peso che va dai 35 ai 60 chilogrammi.

Mobilità
Come già anticipato, in alcuni casi potrebbe essere necessario spostare la spin bike, magari per utilizzarla in un’altra stanza o semplicemente per le normali pulizie domestiche. Ecco che l’aspetto mobilità diventa fondamentale.
Per rendere più agevole lo spostamento dell’attrezzo, è fondamentale che esso sia provvisto di rotelle, specialmente se hai intenzione di acquistare un modello con un peso superiore ai 50 chili.

Prezzo delle Spin Bike

Ovviamente nell’acquistare una indoor bike è preferibile puntare su un marchio famoso nel settore, dato che quando si parla di attrezzature per il fitness, la popolarità di un marchio è legato alla competenza e all’esperienza degli atleti professionisti che hanno messo in campo le proprie conoscenze. per contribuire in maniera decisiva alla loro realizzazione.
Senza contare che affidandoti ad un marchio conosciuto in caso di guasti o malfunzionamenti, potrai beneficiare di un servizio clienti affidabile e trovare agevolmente i pezzi di ricambio.
Tra le aziende che si occupano di spin bike più famose ed affidabili segnaliamo Spada, Diadora, Fassi e Kettler.

Nel fissare un budget per l’acquisto di una spin bike dovrai per forza di cose prendere in considerazione il tuo stato atletico, il tipo di allenamento che desideri eseguire e la frequenza dello stesso.
Le fit bike meno costose partono dai 200 euro e sono adatte a chi ha un peso dai 60 ai 70 chili e non supera i 2 o 3 allenamenti a settimana.
Se invece hai un peso che va dagli 80 chili in su ed esigenze di allenamento elevate, sia in termini di prestazioni che di frequenza, la tua scelta dovrà ricadere perlomeno sugli attrezzi di fascia media il cui costo va dai 350 ai 650 euro.
Se sei un appassionato di spinning, un atleta o un ciclista professionista che desidera allenarsi in casa durante l’inverno, invece non ti resterà che puntare sui modelli più prestazionali, il cui costo supera abbondantemente i 650 euro.

Seguendo queste indicazioni è possibile scegliere la migliore spin bike per le proprie esigenze.