I manubri da palestra sono il simbolo dell’esercizio fisico, dato che non esiste niente di più semplice e antico di un peso da sollevare con il braccio in modo ripetuto, per rinforzare la muscolatura e per ottenere bicipiti e tricipiti definiti e allenati. Non stupisce il fatto che, ancora oggi, questi strumenti siano utilizzatissimi da tutti, a partire dai neofiti che hanno appena approcciato questo sport, fino ad arrivare ai professionisti.

Poi, ovviamente, nel corso dei decenni non tutto è rimasto uguale a prima, oggi esistono anche dei manubri di ultima generazione e tecnologici, oltre ad alternative particolari come per esempio i pesi Kettlebell, che non possono definirsi propriamente manubri, anche se un manubrio l’hanno comunque. Oggi vedremo dunque come scegliere i manubri da palestra e quali sono le informazioni più importanti che devi sapere.

Esistono numerose regole da considerare quando si tratta di scegliere i manubri da palestra, ma a parte le caratteristiche fisiche e tecniche, molto dipenderà dallo scopo per il quale desideri utilizzarli e dagli esercizi che intendi fare, oltre che dal grado di allenamento e di esperienza. Risulta essere sempre meglio farsi consigliare da un personal trainer esperto, perché solo lui potrà darti indicazioni precise sulle determinate caratteristiche del manubrio, e soprattutto sul modo di utilizzarlo correttamente, rispettando gli esercizi. Noi, però, possiamo darti tantissime dritte quando si tratta di capire come scegliere i manubri da palestra, possiamo spiegarti quali sono le diverse tipologie, e quali sono le caratteristiche che potrai scegliere quando decidi di acquistare questo attrezzo per la tua palestra casalinga.

Manubri Fissi da Palestra

I manubri fissi da palestra sono in assoluto la tipologia più diffusa, soprattutto se parliamo di pesi nella norma, tra il leggero ed il medio, e di attrezzi acquistati per l’home fitness. In pratica, i manubri fissi sono rappresentati da un unico corpo che racchiude sia il manico che i dischi dei pesi. Alle volte il corpo è in plastica ed è riempito con sabbia o pietrisco, mentre altre volte la struttura centrale è in ferro ed è rivestita da morbida gomma. Infine, i manubri fissi più professionali e pesanti sono composti da una struttura in acciaio con grossi dischi del medesimo materiale non removibili dal corpo.

Sostanzialmente quelli in plastica ed in ferro e gomma vanno da un peso di 500 grammi fino ad arrivare a circa 10 chili, dai 10 chili a salire, è molto più facile che troverai manubri professionali in acciaio, fino a 20 chili.

La scelta dipende dal tuo allenamento, e dal materiale che preferisci. Per esempio, quelli in plastica e sabbia sono perfetti per chi inizia, mentre quelli in acciaio sono molto rischiosi se non sei abituato a questi attrezzi, soprattutto perché potresti perdere la presa e provocare danni al tuo corpo e anche al pavimento.

Manubri Componibili da Palestra

Nelle palestre di tutto il mondo, sono loro a farla da padroni, parliamo dei manubri da palestra componibili, ovvero quegli attrezzi composti da una barra in acciaio zigrinato e dai dischi da montare alle sue estremità, che andranno poi bloccati grazie ad una forcella, così da assicurare la protezione di chi li utilizza. Questi sono i manubri più diffusi nelle palestre e anche presso le case, per una ragione precisa, sono particolarmente versatili, dato che basta acquistare le barre e poi separatamente i dischi dei pesi, così da personalizzare l’insieme senza bisogno di acquistare 5, 6 o 7 manubri fissi differenti. Ovviamente in questo caso cambiano le caratteristiche da considerare per il loro acquisto, dato che la barra dovrà comunque avere una lunghezza idonea per ospitare un certo numero di dischi, e dischi di un certo peso. Va anche detto che questi manubri componibili, nonostante siano molto versatili, cominciano a dimostrare i propri limiti quando caricati eccessivamente, in quanto si dimostrano poco comodi da essere utilizzati e spesso troppo sbilanciati, soprattutto quando il peso aggiunto non è idoneo alla tipologia di barra utilizzata.

Va poi considerata anche la tipologia di barra, soprattutto per quanto riguarda la tecnologia di ancoraggio dei pesi, essa può avvenire tramite l’aggiunta di forcelle, o con un sistema di ancoraggio detto a vite. Nel primo caso non si è mai esenti da rischi, dato che la forcella potrebbe saltare o scivolare, cosa che avviene soprattutto nel caso dei manubri componibili a basso costo e di scarsa qualità. Nel secondo caso, invece, è praticamente impossibile che il disco del peso possa scivolare o cadere via dalla barra, ma è anche un meccanismo la cui presenza fa lievitare il costo dei manubri componibili. Infine, è importante citare le barre con collari ferma pesi, un’ottima via di mezzo fra il costo e la sicurezza dell’attrezzo, insieme ai serraggi classici, che sono anche i più utilizzati soprattutto a livello olimpico.

Manubri da Palestra Tecnologici

La tecnologia ha consentito di fare passi da giganti anche nel settore dei manubri da palestra. Nello specifico, alcune aziende hanno pensato bene di creare dei manubri detti con selettore, un meccanismo che consente di decidere in pochi secondi il peso di un manubrio, entro ovviamente un certo range di peso. Il vantaggio di questi strumenti è la possibilità di impiegare pochissimi tempo per utilizzarli con il peso scelto, il che ti eviterà di trafficare con cambi di dischi o altro.

Ma c’è anche uno svantaggio, costano molto di più dei manubri tradizionali, e anche se decidi di cominciare ad allenarti con un peso basso, se acquisti un manubrio con selettore fino a 20 chili dovrai comunque spendere una grossa cifra, anche se magari a 20 chili non ci arriverai mai. Diciamo che esistono due manubri a selezione, i powerblock ed i bowflex. I primi sono molto costosi ed includono tutto il selettore nel singolo manubrio, mentre i secondi sono una sorta di via di mezzo, dato che il selettore consente di agganciare automaticamente un peso specifico ospitato dalla base, e di liberare gli altri. Infine, vale la pena citare anche gli ironmaster, una tipologia di manubri in realtà privi di selettore, di fatto identici a quelli componibili, solo che in questo caso i dischi sono quadrati e possono essere montati velocemente.

Kettlebell

Scegliamo di chiudere la nostra guida su come scegliere i manubri da palestra parlandoti dei kettlebell. Questi attrezzi, infatti, sono stati particolarmente apprezzati dalle palestre e dai cultori dei pesi soprattutto negli ultimi anni, e dunque hanno impiegato poco tempo per diffondersi anche presso le case.

I kettlebell sono delle vere e proprie sfere somiglianti in tutto e per tutto a delle autentiche palle di cannone, con un manubrio posto sulla sommità. Esistono diverse tipologie, ci sono quelle in ferro prive di alcun rivestimento, e quelle rivestite in gomma anti scivolo. In ogni caso, questa particolare tipologia di manubri consente una quantità enorme di esercizi a corpo libero impossibili da fare con i normali manubri.